"Parlo con te sempre, anche se tu sei assente... Quelli non dicononiente solo un silenzio assordante".

(Cit. Niente - Malika Ayane)

 Dicono che i sogni sono un luogo d'incontro.
Un posto al di la della realtà, dello spazio e del tempo.
Se nel tuo sogno incontri qualcuno che conosci, allora, molto probabilmente anche lui ti sta sognando in quel momento.
È una questione di tempistica.
Di cuori che si sfiorano nello stesso momento e decidono di scontrarsi. Quindi, tutto quello che condividete nel sogno, è tanto vero quanto la realtà stessa.
Dicono.
È una leggenda, una di quelle belle.
Ieri notte ti ho sognato e al mattino mi sono svegliata con te nell'anima.
Se quella leggenda fosse vera all'ora, ieri notte eravamo assieme.
Vorrebbe dire che non mi hai dimenticata, che ogni tanto mi pensi così tanto da volermi incontrare in un luogo dove non devi abbattere il tuo orgoglio.
Allora, avremmo almeno un luogo dove stare assieme senza ferirci, potendo parlare senza farci ascoltare.
Eri tu nel mio sogno. Con il tuo odore, il tuo broncio e quel sorriso che esce fuori quando sei in difficoltà. All'inizio non mi hai salutato. Ma poi mi hai ascoltata. E non ti ho parlato di amore.
Ti ho detto quanto mi manchi.
Che mi manchi così tanto da doverti cercare in un sogno per respirare quando la vita mi toglie il respiro.
Ti ho chiesto se fosse tutto vero.
Se la nostra amicizia fosse stata reale.
E tu hai fatto uno di quei sorrisi imbarazzati, capaci di mettermi a disagio. Poi hai risposto che ognuno fa quel che può per andare avanti. Abbiamo parlato del più e del meno. E non eri uno sconosciuto. Eri una persona diversa da quella che conoscevo, ma eri sempre tu. Infine, la sveglia ha suonato e tu non c'eri più.
Allora, spero che le leggende siano realtà e che tu abbia ascoltato almeno una mia parola.
Spero che ti sia arrivato il mio pensiero. Spero che il mio cuore riesca a mettersi in contatto con il tuo.
Vorrei che il mio cuore fosse il tuo acchiappa sogni personale.
Per filtrare i sogni belli per te. Intrufolarmi in essi e non sentire questa mancanza che mi soffoca.
Le persona normali alzerebbero la cornetta o il culo e cercherebbero di contattarti, di raggiungerti e di parlarti.
Ma io non so nemmeno parlare a me stessa, figuriamoci a te.
Non so dirti che mi manchi.
Che per me è amore quando saresti disposta a dare un rene per l'altro e a te ti darei tutto. Reni, polmoni, cuore, pelle e ossa.
Non so dirti che non so come farmi salvare e nemmeno come salvarmi. Che qui i draghi stanno nella testa e quando tu ci stavi assieme era tutto più bello, piu affrontabile.
Non so come dirti che i tuoi abbracci gli ho ancora tatuati sulla pelle e che quelli degli altri mi fanno sentire vuota.
Non so come dirti che avrei bisogno di te, non sempre ma quanto basta per non viverti come un ricordo.
Non so dirti che sei un pezzo di me.
Che i sogni dove ci sei tu, mi piacciono così tanto che vorrei che il tempo si fermasse e che la realtà sparisse. Che quando ti ho intorno mi passa la voglia di fare una valigia di fretta e di scappare. Quindi affido tutto questo alle leggende su i sogni, sul vento e sul (a)mare.
Sei la mia sindrome d'arto fantasma. Tu non ci sei, ma io ti sento.
Mi fai male e mi fai bene.
Il cervello e il cuore non accettano la tua mancanza.
Il brutto è che quando mi appoggio su di te, faccio i conti con la realtà. Tu non ci sei e quindi cado e mi tocca rialzarmi da me.
Quindi rimango qui con la domanda: era tutto vero o era solo questione di sopravvivenza? E, tu come hai fatto a imparare a vivere così bene senza di me? Cercami, trovami, rispondimi e se necessario lasciami.
Che qui nessuno ha le palle di trovarsi nella realtà. Che nella vita vera si ha bisogno di sogni. Di porte socchiuse che puoi riaprire con un soffio. Di mari sconfinati dove puoi amare.



You Might Also Like

15 commenti

  1. Risposte
    1. Ahahha certo, sempre se mi svegliò però... Manco i carrarmati riescono a svegliarmi :)

      Elimina
    2. metti una suoneria fastidiosa, allora.



      se no, cosa ti chiamo a fare..?? :-D

      Elimina
  2. (: Reb, xoxo.

    *Nuovo post sul mio blog, fammi sapere cosa ne pensi:
    http://www.toprebel.com/2013/04/wavy-hair.html

    RispondiElimina
  3. Alza quel telefono.
    Impara a dirgli che ti manca ché con le persone bisogna parlare. Ché nella vita in veglia non funziona come nei sogni.

    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione :) prossimamente lo farò :) un bacio

      Elimina
  4. Concordo, telefona tu! Mica è un disonore o un segno di debolezza, sai?
    Dai, basta un pizzico di coraggio! ;)
    Un bacio!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Appena ammazzo sto orgoglio lo farò :) un bacio e grazie per il commento!

      Elimina
  5. Concordo con i commenti precedenti! Immagino sia difficile perché io la penso esattamente come te... Un po' di coraggio su su :))

    RispondiElimina
  6. Che belle parole..."Cercami, trovami, rispondimi e se necessario lasciami"..ma PARLAMI...Quante cose non ci diciamo senza un motivo, giusto per complicare tutto!Concordo pienamente con te,ma poi mi convinco che chi vuole restare nelle nostre vite lo fa e basta. Senza scuse. Se ti va passa anche da me ;) un bacio ;)
    http://tinyglitterglam.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. fatti forza e lotta amica mia! non lasciare ce la vita decida per te... lotta, fino all'ultimo!

    RispondiElimina
  8. Premio per te ;)
    http://larubynanails.blogspot.it/2013/05/liebster-blog-award.html

    RispondiElimina
  9. Fatti forza, chiamalo! E liberati il cuore da questi macigni creati dal silenzio e l'orgoglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è ciò che con coraggio, pazienza e andando oltre a mille paure sto cercando di fare :) un bacio

      Elimina