"Quei periodi neri, spettacolari!"

(Cit "C'eravamo Abbastanza Amati" - Le Luci della Centrale Elettrica)

Un giorno capiterà che il vuoto scompaia, che quel senso di incompiutezza sparisca. Capiterà che uno specchio rifletta quello che sono realmente. Che non indossi più maschere per difendermi da quello che mi circonda e da quello che sono e che non sarò mai.
Capiterà che imparerò ad accettare di essere scelta, di trovare concepibile il fatto che qualcuno possa accettare anche ciò che io di me stessa non accetto. Succederà che non avrò più paura che il mondo mi possa fregare, perché saprò come difendermi, come non sentirmi schiacciata o sopraffatta. Imparerò a salvarmi senza soffrire. Non tenterò più di fottere il karma, ma saprò giocarci, rigirarmelo a mio favore. Imparerò a non aver paura della paura. A non sentire la mancanza ancora prima che avvenga il distacco. Smetterò di guardare con diffidenza quelle donne che hanno scelto di passare la loro vita a sfornare torte e a preparare cene per un uomo. Non avrò più paura di diventare come loro, anzi, forse sarà una mia scelta esserlo. Imparerò ad accettare di desiderare alcune cose che tutte le ragazze desiderano. Non avrò paura degli sguardi indiscreti e dei complimenti che fanno arrossire. Non mi limiterò a farmi sfiorare l'anima, ma a farmela sconvolgere. Saprò apprezzare che qualcuno mi prenda la mano e mi guidi. Ma prima ancora, riuscirò a non aver paura che qualcuno mi prenda per mano anche solo per seguirmi. Imparerò a lottare senza perdere pezzi di me per la strada. Smetterò di riconoscermi in quei personaggi dei libri che lottano nella ricerca di qualcosa, che neanche loro sanno. Non considererò più geniali i filosofi, ma coloro che vivono la vita senza fare filosofia a riguardo; che il cervello ti ruba la salute quanto il cuore. Capirò che si può contare appieno anche su un altra persona. Comprenderò che un abito bianco e un anello al dito, non sono una catena e una gabbia, ma un sogno. Mi impegnerò ad organizzare un giorno perfetto con tanto di fiori e bomboniere. Darò inizio a una vita non solo mia. Penserò che avere a fianco la stessa persona che tutte le notti si addormenta di fianco a te e si sveglia nel tuo letto che è anche il suo non vuol dire non essere libere, ma solo condividere la propria libertà. Saprò indossare dei tacchi alti senza sentirmi fuori luogo. Riuscirò a viaggiare il mondo per godermelo e non per cercare me stessa. Imparerò ad essere completa. A voler passare festività e giornate in famiglia, invece che preferire 8 ore di turno in reparto. Inizierò a smettere di leggere tutti quei libri, ma inizierò a scriverne uno mio. Uscirò da questa rabbia e mi riscoprirò a riuscir a sentire l'odore delle primule a distanza. Smetterò di volere il mare agitato e il vento che mi scompiglia i capelli, a favore di una limpida giornata di sole dove il mare e liscio come l'olio e non c'è traccia di tempesta. Smetterò di voler essere tempesta, incendio e uragano. Darò fine a questa voglia di distruggere tutto ciò che non va, e tutto ciò che va perché un giorno potrebbe smettere di andare. Imparerò ad aggiustare ciò che si rompe, senza mandare in frantumi me stessa. Saprò buttare ciò che non mi sta più bene addosso: vestiti, maglioni, sogni e persone. Senza poi aver paura che qualcun altre se ne appropri. Imparerò a saper dove cercarmi quando mi perderò, e accetterò anche che il posto dove ritrovare me siano due braccia che non sono le mie. Accetterò di condividere anche il cuore, oltre il corpo. Riuscirò a provare qualcosa che non sia solo a metà, che non sia infettato dal ricordo e dalla paura. Imparerò a spargere la verità di fiori. Arriverò in orario agli appuntamenti. Saprò essere tutto ciò che voglio essere...Imparerò a conoscermi giorno dopo giorno...Che non si è mai quello che si era il giorno prima, che riuscirò ad amare chi ero ieri e chi sarò domani. Troverò la mia variabile, risolverò quel limite che ti fa tendere ad infinito senza fartici arrivare mai, non sarò più un punto sul piano ma tutto il piano.








You Might Also Like

8 commenti

  1. Ciò che hai scritto è meraviglioso.
    Ogni giorno lavoro perché arrivi quel giorno. E credo l'importante sia questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, l'importante e continuare a provare ad essere ciò che si vorrebbe essere nel momento in cui si prova una determinata sensazione! Grazie mille

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. davvero molto bella, sono stato proprio felice a leggerti!
    un abbraccio ciao :)
    fabio

    RispondiElimina