"The Vincent Brothers. Sono tornati... più sexy che mai" di Abbi Glines

Lettore Very Superficial, eccomi tornata! :) Come va? Lo so, ho abbandonato per un mese questa rubrica che io, oltretutto, amo a dismisura. Comunque sia, è ritorniamo alla normalità, il Lunedì ritorna ad essere il giorno delle recensioni. :)
Oggi vi parlo di "The Vincent Brothers. Sono tornati... più sexy che mai" di Abbi Glines, tradotto da M. Carozzi, edito da Mondadori (collana Chrysalide).
Il libro è il seguito di "The Vincent Boys" che di cui vi ho parlato (qui). Se avete interesse nel leggere il primo libro della duologia, vi sconsiglio di leggere questa recensione.

Autrice: Abbi Glines

Titolo: The Vincent Brothers
Casa editrice: Mondadori
Collana: Chrysalide
Pagine: 276
Prezzo libro cartaceo: € 14,90
disponibile dal: 9 luglio 2013
Prezzo Ebook: € 6,99


"Adesso capisco come ci si sente a essere innamorati,di quell'amore che ti consuma.
L'amore ha il potere di farti a pezzi,ma anche di compensarti."

Sawyer non si è ancora ripreso dalla fine della sua relazione con Ashtone, sua migliore amica e ragazza di cui è innamorato e con la quale è stato per 3 anni, e dal segreto che svelatosi ha cambiato per sempre gli equilibri della sua famiglia. A complicare le cose per Sawyer, vi è l'arrivo di Lana, l'attraente e timida cugina di Ashtone. Lana, da sempre innamorata del ragazzo, non ha alcuna intenzione di farselo scappare dopo che la cugina l'ha lasciato per Beau. Sawyer, ancora innamorato di Ashotne, vede in Lana la possibilità di far ingelosire la ragazza che rivuole a tutti costi nella propria vita. Ma si sa, spesso i giochi non rimangono tali...
"The Vincent Brothers" è il classico libro, (come lo ero d'altronde già il primo volume), da leggere d'Estate o quando si ha voglia di letture leggere e senza tanti pensieri.
Lo stile, come nel primo libro, è semplice e frizzante.
Il libro complessivamente è piacevole, a tratti romantico e divertente. La trama è delle più scontate, ma è comunque interessante vedere come la scrittrice evolve la storia.
Non ho apprezzato il modo in cui la scrittrice ha cambiato radicalmente il personaggio di Sawyer. Se nel primo libro era un ragazzo tutta casa e chiesa e rispettoso di ogni regola, in questo secondo libro è totalmente allo sbando. Non rispetta più nessuna regola, è rissoso, macchinatore e sexy. Ciò rende il suo personaggio più interessante, ma in congruente rispetto al primo libro. Il personaggio di Lana interessante. Lei che ha sempre desiderato essere come la cugina, esempio di perfezione ai suoi occhi. Lana si è sempre sentita "una seconda scelta" e forse, è anche per questo che inizialmente accetta il doppio gioco di Sawyer. Così assuefatta dal non sentirsi amata e scelta, le va bene ottenere ciò che vuole anche solo per gioco. Tenero è il suo essere divisa fra ciò che vuole apparire e fra quello che è in realtà. Che poi, forse, Lana vuole apparire ciò che in realtà vorrebbe essere, senza però riuscirci mai.
Carina la storia fra Ashtone e Beau, che sebbene rimanga in secondo piano, non manca di tenerezza.
Ridicole le così dette scene "hot" che le ho trovate imbarazzanti rispetto alla storia e ai personaggi.
A mio parere, la scrittrice poteva risparmiarsi le ultime pagine, dove ci svela come siano finite a distanza di anni le relazioni dei 4 protagonisti della duologia. Era molto meglio se si fermava prima, essendo seguentemente scesa nello smielato e ridicolo.
Complessivamente, "The Vincent Brothers" è un libro piacevole e scorrevole, da leggere solo se si apprezzano i Young Adult e se si è alla ricerca di un libro senza pretese.

You Might Also Like

4 commenti

  1. Risposte
    1. Grazie cara :) finalmente ho ripreso :) un bacio

      Elimina
  2. ho letto entrambe le recensioni,una duologia senza pretese però non sembrano per niente male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha senza pretese, ma si ne vale la lettura :)

      Elimina