Ti ho Voluto Bene Veramente!

(Ti ho Voluto Bene Veramente - Marco Mengoni)

C'è quella foto che ho ritagliato minuziosamente affinché tu ci fossi e non ci fossi, con le tue facce buffe pronte a rovinare ogni singolo scatto. Di fianco a me lei, da sempre, non forse nella maniera più sana. Mi abbraccia, io ho bevuto troppo quella sera, tu mi hai passato da bere spesso quella sera. Non ci parlavamo più da tempo eppure ti vedevo sempre, un brusio di fondo costante fra me e te, il gioco del telefono che non ha mai funzionato poi troppo bene.
Tu che non mi hai mai voluta poi troppo per davvero, che non mi sapevi lasciare andare, due calamite fortissime, ci giravamo intorno, ci respingevamo, ogni tanto ci univamo con uno sono schianto del mio cuore. Non sono mai stata così felice come con te, non sono più stata male per qualcuno come per te. Che quando non mi guardavi, mi sentivo scomparire.

Quella sera per la prima volta mi hai parlato di nuovo, ero bella forse, eravamo ubriachi sicuramente.
Due giorni dopo ritagliai quella foto e ci scrissi quella canzone che passava sempre in radio quando c'eri tu, che tu non lo sai ma era come se tutta quell'energia del mio bisogno di essere amata da te che volevo così tanto e tutta la forza che impiegavi per staccarti senza allontanarmi mai davvero portassero alla casualità di momenti perfetti con colonne sonore assolutamente non deludenti.
"Call it magic, call it true...I call it magic, when I’m with you...And I just got broken, broken into two
Still I call it magic, when I’m next to you..
." I coldplay cantavano "chiamala magia, chiamala verità...io la chiamo magia, quando sono con te e anche se sono a pezzi, spezzato in due continuo a chiamarla magia quando sono vicino a te...". Tutti, lei per prima, pensava che la frase in didascalia di quel momento fosse per me e lei, e invece era per te. Era tutto per te.
Era per te le volte che piangevo e non trovavo rimedio, era per te le volte che compravo un rossetto nuovo, erano per te i vestiti che indossavo, i sorrisi che sfoggiavo, le frasi che scrivevo...io ero in tutto e per tutto ovunque per te.
Ho perso prima la testa per te e poi ogni giorno un pezzetto di me, fino a non riconoscermi, fino a svegliarmi un giorno e chiedermi dove fosse finita la me prima di te!
Poi il dolore passa, con le stagioni che se lo portano via un poco alla volta, con noi che ci parliamo e non comunichiamo, con il tuo odore che cambia e il tuo viso che mi diventa sconosciuto.
Da te ho imparato che un amore così folle, così pieno, così carico di tutto, così rifiutato non lo vivrò mai più ed è giusto così.
Un pezzetto di cuore bisogna tenerselo, bisogna non dimenticarsi di se stessi, non finire per mettersi in toto in una parentesi per fare sempre più spazio all'altro. Bisogna imparare quando è il caso di mettersi in salvo, di capire che la partita è persa nonostante la giocata. La forza di non farsi distruggere dall'altro. La capacità di capire quando la magia finisce e inizia la maledizione.
Sono passati anni da quella sera e tanti altri anni sono passati da quella incredibile disavventura che siamo stati io e te, ti penso raramente, non mi manchi quasi mai, forse ti ho anche perdonato per il male che mi hai fatto e che ti ho lasciato fare.
Eppure stasera guardo quella foto e penso che si, quella alla fine era magia, magia pura...ci saranno altri amori certi, ma nulla è mai come quel momento nel quale provi qualcosa veramente per la prima volta... Eh, si, guardandomi in quella foto so che in quell'esatto istanti niente era più bello di averti lì...Grazie di avermi spezzato il cuore, ma ancor di più grazie per avermelo fatto veramente battere!

You Might Also Like

24 commenti

  1. Ma un cuore spezzato ne vale davvero uno che passeggia sereno? E non lo so...
    Tipo: se vado col Pandino a 150 sul Raccordo, magari provo un bel brivido, ma dopo cinque minuti l'ho fusa, e prenderò l'autobus tutta la vita... aperto dibattito ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me un cuore che passeggia sereno deve comunque rischiare di essere un cuore spezzato..o no?
      L'amore è una partita dal risultato imprevedibile.
      Può essere un 2-0 senza troppi pensieri che fa godere.
      Può essere, come in questo caso, una sconfitta per 4-3 ma al termine di una partita emozionante.
      Può essere uno scialbo 0-0...

      Elimina
    2. Ecco totalmente d'accordo con Riccardo. È per questo che si dice che non si odia se non si è amato, perché nella sua intensità, l'amore non può non nascondere anche un lato negativo. Magari dopo che fondi il pandino, ti metti da parti i soldi per un po' e ti compri una macchina migliore ;)

      Elimina
    3. Ma che bello si è aperto un dibattito! :) Ah io non lo so, io il pandino l'ho fuso, poi ho comprato un'altra macchina e ho fuso anche quella, vivo con il cuore in subbuglio per gente che si ha il cuore sereno per quanto riguarda me ma tormentato per altri mille motivi, insomma non sono una buona guidatrice e alcune "macchine" sul quale sono stata seduta non lo rifarei mai...ma si rischia, ci si prova, e forse non sarò mai amata eh, però ho amato tanto e dato di più ! :)

      Elimina
  2. Questi tuoi post incalzanti scritti e letti a perdifiato mi piacciono tantissimo.
    Ti racconto una cosa simpatica.
    Stanotte ho sognato il mio primo amore che mi friendzonava ancora, dopo ormai vent'anni.
    Ho trascorso tutta la notte passeggiando con lui, che mi baciava poi scappava, lo rincorrevo e mi accarezzava, per poi svanire tra le braccia di un'altra.
    Ho provato, nel sogno, lo stesso dolore che avvertivo alle medie ma che, paradossalmente, mi faceva sentire viva. Di brividi così intensi ne ho vissuti pochi negli anni a seguire.
    Ecco, l'aver riparlato di lui in tv e sui giornali forse mi ha ricondotta a quando era l'unica ragione.
    Mi sono svegliata serena, però, come credo possa essere anche tu.
    Certi ricordi sono belli, ma é giusto che rimangano tali.
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si certi ricordi sono belli e basta, anche perché chi vorrebbe mai rivivere tutto quel calvario? Ah che coincidenze la vita comunque! L'incoscio forse ci fa superare certe cose quando ci tornano in mente! Un abbraccio

      Elimina
  3. Un grande paradosso, ma è così...Un cuore spezzato, dopo però aver provato una grande emozione.
    E' il bello-brutto della vita. Ed è un vero dilemma...partecipare al gioco e rischiare grandi emozioni nel bene o nel male, oppure rimanere defilati. Nella mia, di vita, ho scelto spesso la seconda strada.
    Chi ha fatto la scelta migliore?
    Secondo me chi ha fatto e provato, con la necessità però di mettersi tutto alle spalle e di guardare sempre avanti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che la strada migliore sia quella che ci fa stare bene alla fine o che comunque abbiamo scelto pensando di fare il nostro bene...io sono stata fuori di testa dopo quella delusione, mi ha cambiata profondamente...però con il senno di poi rifarei tutto da capo perché c'ero, io che non c'ero mai quella volta c'ero davvero con tutta me stessa! Grazie per il tempo prezioso che mi dedichi con i tuoi bellissimi commenti che apprezzo sempre! <3

      Elimina
  4. Cara Federica, un cuore spezzato, è sempre difficile da ricostruire, però non bisogna mai disperare,
    spesso senza accorgerti appare al tuo fianco qualcosa che prima non sapevi valutare!!!
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso, grazie per le tue belle bellissime parole...speriamo! Un abbraccio

      Elimina
  5. a parte che sei giovane e potrai provare altri amori, sono dell'idea che passioni così forti non andrebbero comunque vissute, perchè il consuntivo è solo negativo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah è stato un grande grandissimo folle disastro emotivo, psicologico e anche fisico (persi 4kg in meno di 15 giorni) ma con il senno di poi fu bellissimo e cavolo se non me ne pento! Un bacione

      Elimina
  6. Diamine, questo scritto, questo tuo ricordo...toglie il fiato.
    Non riesco a dire molto altro, forse perché contrariamente a Francesco penso che queste passioni così forti vadano invece vissute.
    Un abbraccio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, l'ho scritto forse in apnea dopo averlo rivisto dopo tanto tantissimo tempo! Un bacio

      Elimina
  7. Ma non è vero che non ci sarà mai più un amore così. Ci sarà e sarà bello, importante, vitale, a cui legare 10, 100,1000 canzoni. E ci sarà che farà male e tanto. Ci sarà perché tu sei speciale e perché è giusto così.Forse non ti sto dicendo qualcosa che ti farà piacere ma è così. La vita è così. Tutta da vivere. Non mettere il freno a mano, mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmm sai cara Mariella, io penso che non ci sarà, era la prima volta che provavo qualcosa del genere, ancora non ero stata così ferita come poi successe...alcune cose sono uniche e irripetibili, certo forse ci sarà qualcunaltro ma non sarà mai così intenso, pieno di speranza, ingenuo come quello che provai qui! Un bacio grande grande e grazie di leggemri sempre!

      Elimina
  8. Ho letto la tua storia con il fiatto alla gola e la trovo incredibilmente genuina e onesta. La fine di un rapporto non deve essere fatta solo di rabbia, oddio e delusione ma deve contemplare anche tutti i bei momenti vissuti insieme. Se non ti dispiace, mi piacerebbe condividere la tua storia con le mie amiche che hanno vissuto o vivono momenti simili.
    P.S: sono contenta che ti sia piaciuta la mia ricetta per le costine e grazie per esserci ritornata a dirmelo.
    Buona serata!
    Saluti,
    Flo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi dispiace assolutamente! Anche se devo dire che per arrivare a questa consapevolezza ci sono voluti molti pianti e qualche anno! :)

      Elimina
  9. Il sapere se riproverai queste emozioni con la stessa intensità o meno ora non lo si può dire. Solo la vita ce lo svelerà, ma sappi che è possibile vivere momenti così intensi ancora, non è facile ma può accadere, e magari quella volta, con un lieto fine.

    RispondiElimina
  10. sei bravissima a descrivere le tue emozioni! complimenti! parole stupende...mi hai fatto emozionare...riguardo a quanto possa essere giusto o sbagliato un amore così non mi esprimo in merito io penso che il limite tra giusto e sbagliato sia qualcosa di estremamente personale e che nessun altro possa realmente capire se non l'ha provato in prima persona...

    RispondiElimina
  11. Penso che questa sia una di quelle situazioni che capitano a tutte prima o poi: io mi ci sono ritrovata tantissimo nelle tue parole e nelle tue emozioni!
    Mi hai fatto tornare in mente una sbandata pazzesca che avevo preso un'estate di diversi anni fa e che mi ha fato tanto gioire quanto penare: mai stata così tanto sulle montagne russe in un rapporto!
    L'esempio delle calamite è perfetto! E poi le serate mezzi briachi, e le frasi scritte per lui che gli altri pensano siano per te, i look scelti apposta per lui... insomma tutto mi ha fatto rivivere quel momento che è stato tanto esaltante quanto deprimente.
    E poi la fine: UGUALE! Dopo anni riguardo le foto di allora con un pizzico di nostalgia e senza più dispiacere o rabbia (e senza provare più nulla per lui), piuttosto con la certezza di sapere che comunque la vita ed il tempo aiutano e che ho più forza e risorse di quanto credessi!
    Allora non lo avrei detto ma ora sono felice di aver vissuto quella situazione, è stato un momento di pura follia ma che alla fine si è trasformato ìn uno dei ricordi più vividi e dolci che ho: grazie per avermi fatto fare quasto tuffo nel passato! :)
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.com

    RispondiElimina